/ Attualità

Attualità | 06 febbraio 2021, 09:00

Nel 2020, a Lugano il numero dei decessi è stato quasi doppio di quello delle nascite

Al 31 dicembre 2020 la popolazione contava 66.491 unità

Nel 2020, a Lugano il numero dei decessi è stato quasi doppio di quello delle nascite

A Lugano, al 31 dicembre 2020 la popolazione contava 66.491 unità. Gli arrivi sono stati 5.137, le nascite 436, le partenze 5.302, i decessi 882, i matrimoni 377, mentre i divorzi sono stati 217. Le attività economiche hanno raggiunto le 17'561 unità, registrando una crescita pari all’1,08%.

La popolazione di Lugano al 31 dicembre 2020 contava 66'491 unità, con una leggera flessione (-591, -0.9%) rispetto al 2019. La causa più evidente di tale evoluzione negativa è il peggioramento del saldo nascite-decessi.

I dati mostrano come il saldo naturale nascite-decessi sia peggiorato significativamente, passando da -211 nel 2019 a -446 unità nel 2020. Ciò è da attribuire alla riduzione delle nascite (-13.8%) e a un forte incremento dei decessi (+23%). La pandemia, infatti, ha duramente colpito la popolazione anziana e più vulnerabile. Tutte le fasce di età sopra gli 80 anni mostrano un incremento significativo dei decessi, con una correlazione della crescita proporzionale all’età (+23.4% tra gli 80-89 anni; +29.5% tra i 90-99, +55% tra i 100-109 anni).

Rispetto al 2019 il saldo arrivi-partenze è passato da -367 a -165 unità, con un forte incremento di nuovi arrivi (+5.2%) e un lieve aumento delle partenze (+1%). In generale, permane una forte connotazione di mobilità sia all'interno della città (attorno ai 4.000 movimenti) sia all’esterno (con 5.137 arrivi e 5.302 partenze). Per quanto riguarda le nazionalità presenti il dato rimane stabile in rapporto alla popolazione svizzera/Unione europea/paesi terzi. A Lugano convivono 136 nazionalità.

Le persone che hanno ottenuto la cittadinanza svizzera sono state 430.

Attività economiche in crescita anche nel 2020

Le attività economiche hanno raggiunto le 17'561, registrando una crescita pari all’1,08% (+188 unità). In particolare, si conferma un incremento percentuale importante del settore farmaceutico e biomedico (+7.5%, da 147 a 158 unità). In generale, tutti i settori appaiono in crescita, a eccezione di banche (-5.8%); energia (-7,1%); costruzioni/architettura/ingegneria (-1%) e manifattura (-0.9%).

G.B.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore