/ Altre notizie

Altre notizie | 08 marzo 2021, 08:00

“Nelle sue ossa”, giallo ambientato sulle rive del lago Maggiore

Esordio nella narrativa di genere per la giornalista Maria Elisa Gualandris

“Nelle sue ossa”, giallo ambientato sulle rive del lago Maggiore

Esordio sugli scaffali delle librerie per la giornalista verbanese Maria Elisa Gualandris. Il suo giallo, intitolato “Nelle sue ossa”, uscirà in questi giorni. Arriva così a compimento l’operazione di crowdfunding annunciata nell’estate dello scorso anno dalla stessa autrice e portata avanti con successo attraverso “Bookabook” di Milano (“un’editoria diversa, dove i lettori sono protagonisti della vita dei libri”). Per Gualandris, si diceva, si tratta del debutto nella narrativa di genere, un settore questo piuttosto affollato nel nostro Paese -sono tanti i poliziotti saliti alla ribalta e poi finiti anche in televisione, basti pensare a Schiavone di Manzini o a Coliando di Lucarelli e Rigosi, solo per fare due esempi- e per questo molto ricercato dai lettori. La verbanese si gioca le sue carte -a indagare qui è “l’affascinante” commissario Giuliani- con una storia ambientata dalle nostre parti e attingendo a piene mani dalla sua professione di cronista (ad aiutare Giuliani è infatti la giornalista Benedetta Allegri, che tanto potrebbe somigliare all’autrice). “Il mio obiettivo principale - ha spiegato Gualandris in rete - è di offrire qualche ora di svago a chi leggerà”.

La sinossi: “Durante un restauro, nella cantina di una villa sul lago vengono trovate ossa umane. Sono lì da almeno quarant'anni e nessuno ha idea di chi possano essere. La giornalista Benedetta Allegri si imbatte nella vicenda e spera che possa essere l'occasione per rilanciare la sua carriera precaria. Aiutata dall'affascinante commissario Giuliani, scopre che le ossa sono di Giulia Ferrari, una studentessa scomparsa nel 1978 che nessuno ha mai veramente cercato. La procura ha fretta di archiviare il caso e cerca di far ricadere la colpa su quello che all'epoca era il fidanzato della ragazza. Benedetta, però, intuisce che la sua tranquilla cittadina di provincia nasconde molti segreti ed è pronta a tutto pur di giungere alla verità e ottenere giustizia per Giulia”

Il giallo di Gualandris non è l’unica novità editoriale nel campo della narrativa di genere, se vogliamo restare nell'ambito dei confini delle due province di Vco e Novara. E’ sempre di questi giorni, infatti, come già anticipato da "VcoNews", l'uscita di un altro thriller al femminile, anche questo ambientato sul Verbano. Si tratta de “L’ombra dentro”, esordio per la novarese Raffaella La Villa (edizioni “Eclissi” di Milano) e conferma che le acque del lago, circondate dai monti e abitate da uomini e donne di confine generalmente chiusi e un po' ombrosi, evidentemente attirano molte giovani scrittrici. “Nelle sue ossa” (nella foto, la copertina), 311 pagine, costerà 15 euro nella versione cartacea e sarà disponibile, anche negli store on line, a partire da giovedì 4 marzo.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore