/ Attualità

Attualità | 21 marzo 2021, 15:30

Il Covid spinge sempre più italiani a cercar lavoro oltre confine

La pandemia fa crescere l'ondata migratoria di lavoratori verso la Svizzera

Il Covid spinge sempre più italiani a cercar lavoro oltre confine

Dopo il Covid aumenteranno gli immigrati italiani in Svizzera. Il ‘fenomeno’ è stato oggetto di un servizio andato in onda sulla RSI, la Radiotelevisione svizzera che ha analizzato il fenomeno in corso. Un fenomeno già in  corso da una ventina di anni dopo che la Svizzera ha aderito all'accordo di libera circolazione delle persone.

‘’Da allora - spiega il serviio della RSI -  sono di nuovo ripresi gli arrivi, soprattutto nei settori dove vi è penuria di personale locale qualificato: ai manovali e operai giunti nei decenni passati sono quindi subentrati i laureati delle università italiane’’.  

Ora però la pandemia ha rimescolato le carte. I Comitati degli italiani all'estero (Comites), rimarcano che ‘’la grave crisi indotta dalla Covid-19, che sta colpendo duro soprattutto nella vicina Repubblica italiana, provocherà nei prossimi mesi un'ondata migratoria verso la Svizzera’’.

Una conferma arriverebbe dai dati del 2020, anno che ha visto numerose richieste- via email - alle aziende svizzere e di consulenze telefoniche alle organizzazioni degli italiani nella Confederazione.

‘’Non appena terminerà la fase acuta dell'emergenza sanitaria – dice il servizio della Rsi - si assisterà a una nuova migrazione. Non si tratta più però di neolaureati con un posto assicurato ma verosimilmente di una moltitudine di precari disposti ad accettare qualsiasi mansione pur di sbarcare il lunario’’.

Renato Balducci

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore