/ Cronaca

Cronaca | 28 marzo 2021, 16:00

Sangue lungo il Ticino a Bellinzona: donna uccisa a colpi d'arma da fuoco mentre passeggiava

Dramma nel primo pomeriggio di domenica 28 marzo in Svizzera. L'aggressore si sarebbe poi tolto la vita. Sul posto la polizia cantonale

Sangue lungo il Ticino a Bellinzona: donna uccisa a colpi d'arma da fuoco mentre passeggiava

Sangue a Bellinzona, dove nel primo pomeriggio di oggi, domenica 28 marzo, la polizia cantonale è intervenuta in forze lungo il fiume Ticino. Le operazioni sono ancora in corso, ma secondo quanto riferiscono i giornali online ticinesi, citando l'agenzia Rescue Media, una donna di 44 anni è stata uccisa dopo essere stata colpita con i proiettili di un'arma da fuoco.

La donna, dalle prime informazioni, sarebbe stata colpita mentre stava facendo una passeggiata lungo una strada sterrata che costeggia l'autostrada A2. L'aggressore, un uomo di 53 anni, residente nel Bwllinzonese così come la donna, si sarebbe poi tolto la vita subito dopo rivolgendo l'arma contro se stesso.

Non sono noti al momenti altri dettagli: sul posto stanno operando gli agenti della polizia cantonale con gli uomini della Scientifica, insieme ai soccorritori della Croce Verde.

Per prestare sostegno psicologico è stato richiesto l'intervento del Care Team. L'inchiesta è coordinata dal Procuratore pubblico capo Arturo Garzoni.

R.G.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore