/ Business

Business | 30 marzo 2021, 11:00

Quando la birra incontra l'uva: l'incontro online sul tema delle Italian Grape Ale (video)

E' stata una diretta social ricca di ospiti con il supporto del gruppo MoreNews

Quando la birra incontra l'uva: l'incontro online sul tema delle Italian Grape Ale (video)

Si è tenuto ieri, domenica 28 marzo, nella giornata conclusiva della Italy Beer Week (la settimana della birra artigianale organizzata annualmente dal blogzine di settore “Cronache di Birra”), l'incontro online sul tema delle Italian Grape Ale, ovvero quelle birre che con modalità differenti “incontrano l’uva”, proprio come citato nel titolo dell’iniziativa.

Grazie alla diretta social ed al supporto del gruppo MoreNews sono stati in tantissimi a seguire l'evento.

E’ stata una diretta lunga e ricca di ospiti che ha permesso ai più di conoscere il progetto “Grape Ale - uno stile italiano” e di approfondire l’argomento attraverso un puntuale excursus storico.

In apertura Guido Palazzo di My Personal Beer Corner, promotore del progetto GrapeAle, ha introdotto gli obiettivi e le finalità del progetto, dal sito dedicato alla divulgazione ed alla mappatura delle I.G.A., all’organizzazione del premio internazionale ed alla realizzazione di eventi dedicati, anche di degustazione.

Un work in progress, riassunto e aggiornato on line sul sito www.italiangrapeale.org

Diversi interventi, sapientemente coordinati da Andrea Camaschella, esperto, docente e giudice internazionale, ci hanno restituito una fotografi a allargata del mondo brassicolo, delle I.G.A. e delle innumerevoli opportunità che questo “stile” di birra è in grado di intercettare: dall’incontro con le cantine vitivinicole al mondo della ristorazione, per non parlare delle grandi potenzialità nel settore del turismo birrario e della promozione del Made in Italy brassicolo nel mondo.

Molti sono stati gli approfondimenti autorevoli sul tema tra cui quelli di Luca Giaccone (curatore della “Guida alle Birre d’Italia” di Slow Food ed.), Alessandra Agrestini (UB Academy e Cronache di Birra), Chiara Busso (“Guida ai Vini Buoni di Italia” edita dal Touring Club Italiano). Il momento più atteso è stato l’intervista realizzata a Jean Van Roy della famosissima Brasserie Cantillon in collegamento da Bruxelles

In conclusione Andrea Piacenza (vicepresidente di FoodAround) nel ringraziare tutti i partner del progetto, tra cui GAI Macchine Imbottigliatrici di Ceresole d’Alba che ha creduto per primo nell’iniziativa, ha sottolineato l’importanza di questo possibile legame tra mondo birra e mondo vino in chiave strategica di promozione del made in Italy. Ovviamente l’invito è a collaborare e a supportare lo sviluppo del progetto.

Per info e contatti: info@italiangrapeale.org 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore