/ Eventi

Eventi | 14 maggio 2021, 09:00

Nasce lo “Scudo di protezione” per le grandi manifestazioni che dovessero essere annullate per Covid

Ha il carattere d’urgenza ed il Governo chiede al Parlamento di approvarlo prima della pausa estiva. Agli organizzatori di grandi eventi garantirà una tutela in relazione alle spese sostenute, qualora le manifestazioni autorizzate fossero cancellate per via della pandemia

Nasce lo “Scudo di protezione” per le grandi manifestazioni che dovessero essere annullate per Covid

Il Consiglio di Stato ha licenziato ieri un messaggio contenente una richiesta di un credito lordo di 16 milioni di franchi e netto di 8 milioni di franchi (i rimanenti 8 milioni saranno versati dalla Confederazione) per rendere tempestivamente operativo, non appena sarà possibile, lo scudo protettivo per le grandi manifestazioni d’importanza sovracantonale del Ticino, aperte al pubblico e ideate per accogliere più di 1.000 persone al giorno. Il cosiddetto “scudo protettivo” serve a garantire agli organizzatori di grandi eventi una tutela in relazione alle spese sostenute, qualora le manifestazioni autorizzate dovessero essere annullate per ragioni inerenti alla pandemia.

Il messaggio viene presentato in applicazione della legge Covid-19 e dell’ordinanza Covid-19 eventi pubblici in attesa della decisione del Consiglio federale, prevista il 26 maggio al termine dell’analisi dei risultati della consultazione su questa proposta.

Nel caso in cui l’evoluzione effettiva del contagio andasse verso un progressivo ridimensionamento, le grandi manifestazioni si potranno svolgere e le risorse messe a disposizione per lo scudo protettivo non dovranno essere impiegate.

Con il credito richiesto il Governo intende sostenere gli organizzatori di eventi, permettendo loro di pianificare le attività nonostante il periodo incerto e di generare, nel contempo, un indotto economico anche per i loro fornitori. Affinché questo nuovo impegno possa efficacemente dare i suoi frutti è necessario che possa essere approvato con urgenza dal Gran Consiglio, in modo da poter entrare in vigore a inizio estate 2021.

R.G.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore