/ Confine

Confine | 27 ottobre 2022, 12:16

Marketing, turismo, enogastronomia: gli Stati Generali della Regio Insubrica si incontrano a Varese

Gli Stati Generali della Cultura e del Turismo della Regione Insubrica si incontrano a Varese per il quinto atelier tematico dedicato al tema marketing e diversificazione target, turismo sportivo, shopping experience e enogastronomia

Marketing, turismo, enogastronomia: gli Stati Generali della Regio Insubrica si incontrano a Varese

Il 27 ottobre, a Varese, presso la cornice storica del Salone Campiotti di Camera di Commercio, la Comunità di lavoro della Regio Insubrica, che promuove la cooperazione transfrontaliera nella regione italo-svizzera dei Laghi prealpini, ha condotto il quinto Atelier tematico dedicato al tema marketing e diversificazione target, turismo sportivo, shopping experience ed enogastronomia.

L’incontro, a cui hanno partecipato diversi addetti ai lavori attivi sulla regione, ha invitato al confronto sulle opportune strategie di marketing e diversificazione del target e su come esse possano meglio soddisfare le aspettative dei fruitori e turisti, contribuendo allo stesso tempo a offrire nuove opportunità per gli operatori.

«È importante dare continuità all’impegno a favore di un comparto turistico che ha un rilievo crescente nel nostro sistema economico – spiega Rudy Collini, componente di Giunta di Camera di Commercio Varese, che ha ospitato l’incontro – Gli ultimi dati disponibili, relativi al periodo gennaio-agosto di quest’anno, evidenziano un buon recupero dei flussi turistici in provincia di Varese, con in particolare il positivo andamento delle zone dei laghi: nei primi otto mesi del 2022, abbiamo toccato complessivamente i 674.333 arrivi, con 1.313.392 presenze. Cifre che parlano di un forte recupero rispetto al 2021 e che si avvicinano a quelle del 2019. L’aspetto più significativo è, però, la crescita della permanenza media, salita dai 1,6 giorni del 2019 ai 2 di quest’anno».  

Lara Magoni, Assessore al Turismo, Marketing Territoriale e Moda della Regione Lombardia, ha sottolineato come “Il turismo sportivo rappresenta una realtà importante per l’attrattività della Lombardia. Abbinare eventi sportivi alla scoperta di luoghi e paesaggi mozzafiato è ormai un ‘must’ per la nostra regione, ricca di luoghi particolarmente suggestivi da scoprire, proprio come Varese e i suoi territori. 

I viaggiatori sono alla ricerca di esperienze uniche: itinerari enogastronomici e shopping experience sono opportunità che rendono la Lombardia una terra vincente, grazie anche alla presenza di ben 3 aeroporti internazionali. In tal senso, il lavoro sinergico è fondamentale per individuare misure e strategie per potenziare ulteriormente l’attrattività. Gli Stati Generali della Cultura e del Turismo rappresentano dunque un’importante opportunità per raccogliere riflessioni e spunti utili a valorizzare il patrimonio di eccellenze che i territori della Regio Insubrica possono offrire ai visitatori. Anche in vista di grandi eventi come Bergamo Brescia Capitale Italiana della Cultura 2023 e le Olimpiadi Milano-Cortina 2026”.

Oggetto di approfondimento durante l’incontro varesino è stato poi il tema del turismo sportivo, come risorsa importante su cui basare nuove progettualità o rilanciare iniziative già in corso anche in vista del prossimo appuntamento olimpico. Shopping experience ed enogastronomia sono i temi con cui si sono chiusi i tavoli di lavoro del pomeriggio, quali indispensabili assi di consolidamento dell’offerta della Regione Insubrica.

Gli Atelier, sviluppati, realizzati e promossi dalle rispettive società di valorizzazione turistica del Cantone e delle Regioni Italiane coinvolte hanno promosso un confronto guidato e lo scambio di esperienze tra i vari protagonisti locali del settore turistico e culturale, recependo spunti, riflessioni e proposte che confluiranno in una strategia a medio termine, cornice di riferimento nel promuovere la regione italo-svizzera dei laghi prealpini intesa come destinazione di interesse turistico e culturale.

Il percorso culmina con l’Assemblea plenaria conclusiva che si terrà giovedì 17 novembre a Novara, presso il Teatro Coccia, con la restituzione dei contenuti emersi dagli e delle linee di indirizzo e proposte che diventeranno la cornice di riferimento per una promozione turistica e culturale condivisa del territorio.

C.S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore