Attualità - 23 febbraio 2021, 08:00

Il Partito Socialista: “La maggioranza borghese del Gran Consiglio volta le spalle agli inquilini

Respinta l'iniziativa popolare "NO alle pigioni abusive, SÌ alla trasparenza: per l'introduzione del formulario ufficiale a inizio locazione". Ora la parola passerà al popolo

Il Partito Socialista: “La maggioranza borghese del Gran Consiglio volta le spalle agli inquilini

Dal Partito Socialista riceviamo e volentieri pubblichiamo

Ancora una volta il Gran Consiglio gira le spalle alle inquiline e agli inquilini. Una maggioranza borghese ha infatti respinto l'iniziativa popolare "NO alle pigioni abusive, SÌ alla trasparenza: per l'introduzione del formulario ufficiale a inizio locazione". Ora la parola spetterà al popolo.

Gli esponenti della destra e buona parte del gruppo PPD hanno presentato un rapporto che ha snaturato l'iniziativa generica di quasi tutti i suoi fondamenti, e in seduta plenaria hanno affossato il loro stesso testo conforme.

Depositata il 12 aprile 2018 con 7.606 firme valide, l'iniziativa popolare "NO alle pigioni abusive, SÌ alla trasparenza: per l'introduzione del formulario ufficiale a inizio locazione" era stata promossa dall'Associazione Svizzera degli Inquilini – Sezione della Svizzera italiana e sostenuta dal nostro Partito, dai Verdi, da diverse associazioni e dai sindacati, compreso l'OCST che ancora una volta dimostra di aver purtroppo perso ogni legame con il proprio partito di riferimento: il PPD.

L'intento dell'iniziativa è quello di poter contenere il costo delle pigioni degli appartamenti attraverso la trasparenza: con l'introduzione del formulario ufficiale, al momento della sottoscrizione di un contratto di affitto, si verrebbe a conoscenza della pigione pagata dall'inquilino precedente. In questo modo si porrebbe un freno agli aumenti di affitto praticati senza nessuna giustificazione legata a migliorie o lavori vari.

Allo stesso tempo, il Parlamento ha respinto anche una mozione che chiedeva di allestire migliori e più precise statistiche legate all'alloggio. Altro strumento utile per il contenimento dei costi legati alle pigioni.

Mentre che per l'iniziativa popolare ci batteremo ancora in occasione del voto popolare, per quanto riguarda la conoscenza del mercato dell'alloggio, confidiamo che il nascente Centro di Competenze affidato alla SUPSI sappia presto rispondere “all’esigenza di disporre di un quadro periodicamente aggiornato della reale situazione del mercato dell’alloggio quale supporto informativo per elaborare misure concrete d’intervento da parte dell’ente pubblico nell’ambito degli alloggi a pigione sostenibile”, così come dichiarato lo scorso anno dal Consiglio di Stato.

Adriano Venuti, vicepresidente PS TicinoIvo Durisch, capogruppo PSCarlo Lepori, granconsigliere PS

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU