Cronaca - 28 luglio 2021, 11:59

Anche nelle ultime ora il maltempo ha flagellato il Bellinzonese e il Luganese

I consigli sono quelli di limitare gli spostamenti allo stretto necessario nelle zone colpite dalle precipitazioni, non sostare sui ponti o in prossimità dei corsi d'acqua ed evitare di avvicinarsi alle zone a rischio di scoscendimenti e di caduta di alberi.

Anche nelle ultime ora il maltempo ha flagellato il Bellinzonese e il Luganese

Il maltempo delle ultime ore ha colpito in particolare il Bellinzonese e il Luganese. Nel corso della notte le precipitazioni hanno causato uno scoscendimento che ha reso necessaria la chiusura di via Al Sasso Grande a Gudo.

L'evento ha portato all'evacuazione di 3 abitazioni e 9 persone. Sul posto sono intervenuti agenti della Polizia cantonale, i pompieri di Bellinzona, un geologo dell'Ufficio dei pericoli naturali, degli incendi e dei progetti e addetti AMB.

A Pambio-Noranco in via Pian Scairolo verso le 9.30, è stato invece registrato il parziale crollo del tetto-pensilina di un distributore di benzina. Nella zona si segnalano pure numerosi allagamenti. A Bissone poco prima delle 10 vi è stato un franamento che ha bloccato la carreggiata dell'A2 in direzione nord.

Si stanno allestendo le deviazioni del caso e valutando le operazioni di ripristino. A Gandria infine una frana ha bloccato la strada cantonale poco prima della dogana. Gli eventi non hanno causato feriti.

Dal momento che vi è ancora pericolo per quanto riguarda l'ingrossamento repentino dei fiumi e possibili franamenti, si invita la popolazione a continuare a prestare attenzione e in particolare:

  • limitare gli spostamenti allo stretto necessario nelle zone colpite dalle precipitazioni;
  • non sostare sui ponti o in prossimità dei corsi d'acqua;
  • evitare di avvicinarsi alle zone a rischio di scoscendimenti e di caduta di alberi.

R.G.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU