/ Attualità

Attualità | 02 aprile 2021, 09:00

Polo sportivo e degli eventi, Lugano incassa e gioisce per il sostegno della Confederazione

Un'ulteriore argomento di scontro per la campagna elettorale

Polo sportivo e degli eventi, Lugano incassa e gioisce per il sostegno della Confederazione

Le polemiche, i dubbi, le accuse sempre meno velate possono, per un giorno, aspettare.

La Città di Lugano incassa ed accoglie con grande soddisfazione la decisione comunicata ieri dal Consiglio federale di sostenere il progetto del Polo sportivo e degli eventi (PSE) con un contributo fino a 5 milioni di franchi nell'ambito del programma “Concezione degli impianti sportivi di importanza nazionale 5”, uno strumento di sostegno finanziario che ha permesso di migliorare in modo sostanziale l'infrastruttura sportiva svizzera negli ultimi venti anni. Il Consiglio federale ha infatti adottato all'attenzione del Parlamento il messaggio con la richiesta di un credito di 67 milioni di franchi per sostenere la realizzazione di impianti sportivi in Svizzera nel periodo 2022 - 2027.

Il progetto del PSE è stato riconosciuto di grande importanza per il settore dello sport della Svizzera meridionale, poiché l'opera “contribuirà a colmare le lacune infrastrutturali attuali”.

Diverse federazioni sportive nazionali hanno già manifestato il loro interesse a utilizzare le infrastrutture per le loro attività di formazione, allenamento e competizione. Il sostegno della Confederazione è un'ulteriore conferma della valenza regionale del PSE, elemento cardine della strategia dei poli di sviluppo di Lugano che consentirà di realizzare sul territorio cantonale un comparto multidisciplinare con contenuti di elevato interesse sportivo e pubblico. Il contributo federale permette di diminuire l'onere finanziario a carico della Città. Ricordiamo che anche il Cantone ha confermato un sostegno al progetto con 6 milioni di franchi dal Fondo Swisslos, mentre l'Ente regionale di sviluppo del luganese, da parte sua, sta valutando una modalità di coinvolgimento dei Comuni della regione.

Gli aiuti finanziari hanno generato considerevoli investimenti per lo sport: la Confederazione partecipa ai costi di costruzione per ogni impianto o progetto con una quota tra il 5 e il 25 per cento. In media, gli aiuti finanziari “Concezione degli impianti sportivi di importanza nazionale” hanno rappresentato circa il 10 per cento dei costi computabili di un investimento. Con i progetti CISIN sinora realizzati è stato generato un volume complessivo di investimenti di circa 1,7 miliardi di franchi.

Si prevede che i 67 milioni di franchi del nuovo programma “Concezione degli impianti sportivi di importanza nazionale 5” genereranno altri investimenti edili di circa 900 milioni in diverse regioni. Questi aiuti finanziari contribuiscono ad aumentare l'attrattiva della piazza economica, come illustrato nel messaggio presentato dal Consiglio federale: la creazione e l'esercizio a lungo termine di impianti sportivi consolidano posti di lavoro e, per l'industria locale, costituiscono una fonte di entrate affidabile.

Una decisione che sarà un'ulteriore argomento di scontro per la campagna elettorale.

W.A.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore