/ Attualità

Attualità | 24 novembre 2021, 11:59

Swissmedic approva l’estensione della terza dose del vaccino a tutte le persone di età pari o superiore ai 16 anni

Dopo aver esaminato i dati presentati negli ultimi giorni

Swissmedic approva l’estensione della terza dose del vaccino  a tutte le persone di età pari o superiore ai 16 anni

Dopo aver esaminato i dati presentati negli ultimi giorni, Swissmedic ha deciso di modificare l’informazione professionale del vaccino a mRNA anti-COVID-19 di Pfizer/BioNTech (Comirnaty®) in modo da consentire un uso più esteso della vaccinazione di richiamo (booster). Possono continuare a effettuare la vaccinazione di richiamo le persone particolarmente a rischio a partire dai 12 anni.

<article class="clearfix"> </article>

<article class="clearfix">

Swissmedic ha esaminato la documentazione relativa alla terza dose presentata la scorsa settimana dal titolare dell’omologazione e ha deciso di modificare l’informazione sul medicamento. Una vaccinazione di richiamo (dose booster) può essere effettuata da subito alle persone di età pari o superiore ai 16 anni. Per le persone particolarmente a rischio, il richiamo (booster) rimane possibile a partire dai 12 anni, come previsto dalla decisione di Swissmedic del 26 ottobre 2021. In ogni caso, l’unica condizione da soddisfare è che la seconda dose sia stata somministrata almeno sei mesi prima.

Terza vaccinazione con la stessa dose

Swissmedic ha preso questa decisione basandosi, tra l’altro, su uno studio con 10 000 partecipanti di età compresa tra i 16 e gli 87 anni. Dai risultati intermedi di questo studio non sono emersi nuovi aspetti relativi ai rischi per il vaccino. Il ciclo di immunizzazione di base con Comirnaty avviene con due dosi da 0,3 ml a intervalli di tre settimane. La terza dose ora omologata, da somministrare almeno sei mesi dopo la seconda, consente di mantenere la protezione contro la malattia da COVID-19.   

Uso e sicurezza dei vaccini anti-COVID-19

Sulla base della modifica dell’informazione sul medicamento da parte di Swissmedic, la Commissione federale per le vaccinazioni (CFV) sta definendo le raccomandazioni di vaccinazione. Swissmedic continua a monitorare attentamente i benefici e i rischi del vaccino per prevenire la malattia da coronavirus in Svizzera e a livello internazionale.

</article>

CoSta

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore