/ Attualità

Attualità | 17 dicembre 2021, 09:59

Chiasso, il “Premio massimo” va a Lidia Canonico per la sua vita spesa in favore dei giovani disadattati

Assegnati a Matilda Sofia Rossi , Fabiano Montorfano , Emma Lurati e Siria Manini i premi scolastici

Lidia Canonico

Lidia Canonico

Il Premio massimo per l'anno 2021, giunto alla sua cinquantacinquesima edizione, è stato conferito a Lidia Canonico per aver speso una vita ad aiutare giovani in situazione di disagio sul nostro territorio.

Ne dà notizia la Fondazione Cesare  e  Isisde  Lavezzari  di Chiasso.

Lidia: nomen omen: nel Vangelo di San Luca si legge che questa donna, nel primo secolo dopo Cristo, risiedeva a Filippi, la prima città in cui si reca San Paolo di Tarso, che la incontra e lei si converte. Secondo la tradizione, è una donna molto intraprendente, che commercia in stoffe pregiate, ascolta il predicatore e mette in pratica.

Lidia Canonico è nata nel 1953, quindi giovane sposa non ancora ventenne, dopo il matrimonio è giunta nel Mendrisiotto e pochi anni dopo a Chiasso, per restarvi sino ad oggi.

Come molte donne di quel periodo si dedica alla sua famiglia, ma non si limita a questo: la sua attenzione è attirata da S.O.S Infanzia, la nota Associazione fondata da Federico Mari, ove svolge attività di volontariato.

Ma non ascolta soltanto, mette in atto quanto è in suo potere per attivare un meccanismo di intervento, affidabile e discreto.

Lidia è dotata di una personalità estroversa e ha una grande fiducia negli altri, per cui dopo S.O.S Infanzia, il passo che la conduce in misura del tutto spontanea, a fondare l’ Associazione “la Sorgente”, è breve. Quest’ultima, sempre sulla base del volontariato, promuove ed indirizza attraverso azioni confacenti, con discrezione e riservatezza, qualsiasi richiesta d’aiuto, sorta da disagio sociale, emarginazione o difficoltà nel gestire i contatti con le istituzioni pubbliche e private.

Il finanziamento non l’ha mai preoccupata: tranne un piccolo apporto, devoluto dal Comune di Chiasso, l’Associazione si finanzia con i versamenti dei cittadini, dei soci-sostenitori, organizzando e partecipando a manifestazioni pubbliche, quali fiere, mercatini, vendite di torte nei giorni festivi, ecc..

La Fondazione informa inoltre di aver assegnato i premi per l'anno scolastico 2020/2021 a:

  • Rossi Matilda Sofia, Arzo, media 5.71, Liceo cantonale, Mendrisio, migliore matura in assoluto
  • Montorfano Fabiano, media 5.70, Scuola d’arti e mestieri, Canobbio, Castel S. Pietro elettronico multimediale AFC
  • Lurati Emma, Genestrerio, media 5.55. Scuola cantonale di commercio, Bellinzona, maturità commerciale
  • Manini Siria, S. Pietro, media 5.55, Scuola cantonale di commercio, Bellinzona, maturità commerciale

La cerimonia di consegna dei premi avrà luogo domenica 16 gennaio 2022, con inizio alle ore 11, presso il Cinema Teatro di Chiasso.

Ciò, compatibilmente con la situazione pandemica, nel senso che se la situazione dovesse ulteriormente peggiorare, la cerimonia potrebbe essere rinviata.

Ai presenti sarà richiesto il certificato Covid e la mascherina da portare all’interno della sala.

W.A.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore