/ Attualità

Attualità | 05 luglio 2022, 08:00

Airolo Bike: viste mozzafiato, boschi di pini, pascoli e creste emozionanti

E’ un itinerario ricco di paesaggi e scorci alpini unici e indimenticabili che si addice a chi predilige discese divertenti con un grado di difficoltà ridotto

Airolo Bike: viste mozzafiato, boschi di pini, pascoli e creste emozionanti

Scoprite le Valli del Ticino, paradiso per le mountain bike!

Numerosi percorsi emozionanti e il clima mite rendono la regione il luogo ideale per gli appassionati di Mountain bike. Saltate in sella, testate i vostri limiti, godetevi la vista, e assaporate i meravigliosi panorami mozzafiato! Nella regione di Bellinzona e Valli troverete percorsi di qualità su tutto il territorio per qualsiasi periodo dell'anno.

Saltate in sella: l’avventura vi aspetta…

E’ un itinerario ricco di paesaggi e scorci alpini unici e indimenticabili che si addice a chi predilige discese divertenti con un grado di difficoltà ridotto. Ad intrattenere i bikers, viste mozzafiato, boschi di pini, pascoli e creste emozionanti.

Si parte dalla stazione ferroviaria di Airolo, situata nel centro della storica località alle porte del Sud della Svizzera. Seguendo la strada cantonale, in direzione della Valle Bedretto, si arriva in pochi minuti alla partenza della Funivia di Airolo-Pesciüm. Si sale fino al Sasso della Boggia, situato a 2’066 m s.l.m., da dove si gode di un'esclusiva vista sul massiccio del San Gottardo.

La prima discesa di questo itinerario inizia con un facile-medio tracciato single trail in un contesto naturalistico mozzafiato; un connubio tra pascoli e montagne, un verde abbagliante pronto a condurti fino a Cassinello, per poi giungere, su una strada sterrata, allo Châlet a Ravina; luogo ideale per una sosta a base di polenta e prodotti della regione.

Successivamente, proseguendo verso Nante, si attraversa un suggestivo bosco e caratteristiche cascine e dal centro di questo paesino si continua su una strada sterrata fino all’Alpe di Pesciüm. Tra curve e boschi di pini si scende verso Fontana e, infine, su un tratto di strada leggero e pianeggiante, si ritorna nuovamente alla partenza della funivia seguendo la “Strada Bassa”.

W.A.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore