/ Eventi

Eventi | 15 maggio 2023, 21:00

Tutto pronto per la Giornata dei Giardini delle Essenze in nove comuni piemontesi (VIDEO)

Appuntamento nei luoghi di Terre di Savoia il prossimo 28 maggio con eventi, visite guidate, laboratori e degustazioni. L'iniziativa è promossa dall'Atl del Cuneese

Tutto pronto per la Giornata dei Giardini delle Essenze in nove comuni piemontesi (VIDEO)

Giardini, aree verdi e parchi privati saranno protagonisti, il prossimo 28 maggio, di eventi, degustazioni, laboratori e visite guidate per la seconda edizione della “Giornata dei Giardini delle Essenze” che quest’anno coinvolgerà nove Comuni piemontesi delle Terre dei Savoia.

Una rete di giardini e coltivi che intende valorizzare l’identità culturale di contesti storici urbani dove il paesaggio incontra le tradizioni agricole e le peculiarità architettoniche. Nasce con questo intento nel 2012 il progetto “Essenza del Territorio”, promosso dall’associazione “Le Terre dei Savoia” e dall’associazione “Conservare per Innovare” e volto a promuovere angoli reconditi del territorio dove cultura e natura si intrecciano senza soluzione di continuità. Fiori eduli, piante officinali, erbe aromatiche, colture orto-frutticole di antica tradizione. Saranno questi gli elementi scenografici che impreziosiranno la seconda edizione della Giornata dei Giardini delle Essenze che il prossimo 28 maggio animerà nove Comuni piemontesi tra cuneese e astigiano con eventi, visite guidate, laboratori e degustazioni e il cui programma è stato presentato il 12 maggio nella Sala Vercellotti dell’ATL del Cuneese.

Dalle ore 10.00 alle ore 18.00, allora, sarà possibile visitare in autonomia o con guide esperte i siti facenti parte della rete (l’Orto Romano a Bene Vagienna, i Giardini del Priorato di San Pietro a Cavallermaggiore, l’Antico Orto dei Padri Somaschi e il Giardino dei Semplici a Cherasco, il Giardino delle Essenze a Lagnasco, il Museo-Giardino della Civiltà della seta “Mario Monasterolo” a Racconigi e il Giardino dei Sensi del MÚSES - Accademia Europea delle Essenze a Savigliano), ma si potranno parimenti vedere in esclusiva altri giardini storici a Savigliano e urbani a Cavallermaggiore grazie ad appositi tour guidati, il cantiere del futuro Giardino della Casa del Custode nel Parco di Palazzo Galvagno a Marene, l’anfiteatro sonoro e il parco del Castello di Coazzolo che ospita una scultura di Michelangelo Pistoletto, il Roseto di re Carlo Felice e Maria Cristina nel Parco del Castello di Govone e, chi lo desidera, potrà infine godersi un appetitoso picnic nelle aree verdi del centro storico di Cherasco.

Ampia e variegata, dunque, l’offerta predisposta da ciascun Comune con workshop e laboratori per bambini e adulti, visite guidate ed esperienziali (specifiche o estese all’intero territorio) e, soprattutto, suggestioni gastronomiche. Per la prima volta, infatti, alcuni ristoranti proporranno per l’intera domenica piatti a tema a base di fiori eduli a testimonianza del respiro olistico che ormai contraddistingue la rete dei Giardini delle Essenze. «Grazie innanzitutto alle Fondazioni bancarie che fin dal 2012 hanno creduto nel progetto “Essenza del Territorio” e grazie ai nostri partner e ai Comuni soci che hanno perfettamente compreso la filosofia della giornata» il commento di Valerio Oderda ed Elena Cerutti, rispettivamente presidente e direttrice di Terre dei Savoia. «Siamo particolarmente orgogliosi di questa seconda edizione che coinvolgerà alcuni Comuni ospiti e che vedrà un’interazione diretta con i ristoratori. La rete dei Giardini delle Essenze nasce con l’intento di valorizzare angoli urbani spesso poco conosciuti, sottolineandone la funzione di luoghi di socializzazione comunitaria e intergenerazionale. Affascinanti polmoni verdi che amalgamano peculiarità artistiche e tradizioni storico-identitarie contribuendo ad accrescere non solo l’attrattività del territorio, ma anche ad allenare nuove sensibilità».

«La Giornata dei Giardini delle Essenze rappresenta un’occasione del tutto particolare per avvicinarsi con occhi diversi al patrimonio artistico del nostro territorio, per apprezzare appieno la bellezza di castelli, residenze e musei e dei relativi spazi verdi. Nei giardini, il sapere botanico si intreccia con ispirazioni artistiche ed architettoniche, per la creazione di spazi vivibili e di condivisione, secondo precisi processi di ideazione, progettazione e di lavoro artigianale. Un plauso dunque a Terre dei Savoia che ha posto l’attenzione su queste realtà esaltandone il valore e rendendole protagoniste assolute di questa Giornata.» ha aggiunto Mauro Bernardi, presidente dell’ATL del Cuneese.

Sul sito de Le Terre dei Savoia è disponibile il programma completo previsto in ciascun giardino. Per eventuali informazioni: info@leterredeisavoia.it.

Daniele Caponnetto

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore