/ Eventi

Eventi | 23 aprile 2024, 15:00

LongLake Festival Lugano, Fantastic Negrito sarà ospite a Blues to Bop

L'artista si esibirà sabato 20 luglio in Piazza della Riforma in una serata che come da tradizione è interamente gratuita

LongLake Festival Lugano, Fantastic Negrito sarà ospite a Blues to Bop

Dopo la presenza di Alex Britti, Blues to Bop, il più longevo festival di blues della Svizzera giunto alla sua 34esima edizione, annuncia un altro grande ospite internazionale, il chitarrista statunitense Fantastic Negrito, vincitore di tre GRAMMY Awards consecutivi nella categoria “Best Contemporary Blues Album”. L’artista si esibirà sabato 20 luglio in Piazza della Riforma in una serata che come da tradizione è interamente gratuita.

La 34ma edizione di Blues to Bop, dal 19 al 21 luglio avvolgerà con le sue atmosfere e ritmi coinvolgenti Piazza della Riforma, Piazza Cioccaro e Rivetta Tell in una tre giorni di concerti gratuiti per celebrare la storia del blues. La programmazione, che viene rivelata al pubblico progressivamente, è frutto del lavoro di Filippo Corbella, programmatore musicale della Divisione eventi e congressi della Città di Lugano, coadiuvato da Ed Bersier, profondo conoscitore del mondo della musica blues e collaboratore storico di Blues to Bop.

Dopo aver confermato la presenza di Alex Britti, Blues to Bop ha il piacere di annunciare un’altra grande figura della scena internazionale, il chitarrista statunitense Fantastic Negrito, vincitore di tre GRAMMY Awards consecutivi nella categoria “Best Contemporary Blues Album” per “The Last Days of Oakland” (2016), “Please Don't Be Dead” (2019) e “Have You Lost Your Mind Yet” (2021). L’ultima fatica discografica di Fantastic Negrito è “Grandfather Courage”, versione acustica dell’acclamato quarto album in studio “White Jesus Black Problems” (Storefront Records, 2022) che gli ha fatto ottenere una nomination ai GRAMMY Awards 2023 nella categoria Best American Roots Performance per il singolo “Oh Betty”.

In parte storia d’amore, in parte lezione di storia, lo straordinario “White Jesus Black Problems” è una trascinante ode alla forza della famiglia e alla persistente resilienza del genere umano. Ispirati alla storia d’amore interrazziale – e illegale – dei suoi antenati, una serva bianca e uno schiavo di colore nella Virginia del 1750, i brani dell’album sono audaci e stimolanti nell’affrontare temi come razzismo, capitalismo e il vero significato della libertà, senza mai perdere d’occhio il desiderio e la determinazione alla base della narrazione. Ogni traccia può riassumere da sola il significato dell’intero album, ma analizzare nel complesso il disco e il relativo film conduce a un’esperienza molto più trascendente, che sfida le conoscenze sulla nostra identità, da dove veniamo e dove siamo diretti.

Blues to Bop si inserirà quest’anno per la prima volta nel contesto di Lugano LongLake Festival, l’open air urbano che darà i colori dell’estate luganese dall’11 al 28 luglio 2024.

cs

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore