/ Eventi

Eventi | 22 dicembre 2022, 18:00

Natale nel Biellese: Ecco i Presepi da visitare nelle feste!

Mentre il presepe Gigante di Marchetto, il presepe Meccanico di Callabiana e i 300 presepi di Postua accoglieranno i visitatori per tutte le festività, il Mercatino degli Angeli di Sordevolo ed il Borgo di Babbo Natale di Candelo chiudono il 2022 con grande soddisfazione.

Natale nel Biellese: Ecco i Presepi da visitare nelle feste!

Natale nel Biellese: Ecco i Presepi da visitare nelle feste!

Entriamo nel vivo delle feste: ormai mancano pochissimi giorni a Natale, tanto atteso da grandi e piccini; le feste natalizie sono così amate perché rappresentano un momento di riposo, svago e di condivisione con i propri cari: non mancano pranzi, cene, giochi da tavola, mercatini e lunghe passeggiate.

E se si tratta di passeggiate, nel Biellese non mancano le attrazioni per tutta la famiglia, come i presepi allestiti in molte valli del territorio. Ad esempio, fino a venerdì 6 gennaio si potranno visitare i Trecento Presepi di Postua, tutti diversi tra loro, ognuno ricco della propria unicità: quella di Postua, località del Biellese orientale al confine con la Valsesia, è probabilmente la più grande rassegna italiana di presepi, in rapporto al numero degli abitanti. Ogni anno, tutte le famiglie del paese si impegnano in questa tradizione preparando circa trecento presepi, posizionandoli nel suggestivo centro storico e nelle varie frazioni, con allestimenti nei portoni, nelle fontane e nei corsi d’acqua. I presepi sono arricchiti da animazioni con un trenino, Babbo Natale per i più piccoli, rappresentazioni teatrali e spettacoli.

Il riscontro delle prime settimane dall’apertura è stato molto positivo: le scuole d’infanzia e primaria ogni giorno scolastico arrivano a Postua per vedere i presepi. Domenica 11 dicembre c’è stato molto afflusso turistico, il trenino ha fatto ripetutamente la spola tra i vari angoli del paese, Babbo Natale ha distribuito doni ai bambini nella frazione Roncole e “Gli Elfi” - rappresentati da componenti del gruppo teatrale di Postua “Gli Instabili” - hanno rallegrato i turisti per le vie del paese.

Per avere maggiori informazioni sulla manifestazione, è possibile telefonare allo 015 760303 oppure allo 015 7690006 (Municipio).

Vale senz’altro la pena dedicare qualche ora di passeggiata anche per il Presepe Gigante di Marchetto, che quest’anno rimarrà esposto fino all’8 gennaio; viene definito - con molta probabilità - il più grande d’Italia ed è giunto quest’anno alla sua 35° edizione. È stato aperto sabato 3 dicembre con una partecipata manifestazione, ravvivata dai canti del Coro San Bernardo di Trivero. Le prime giornate di apertura sono state in parte avversate dal cattivo tempo, che però non ha impedito una buona presenza di pubblico, con diverse presenze anche da fuori Regione e con i primi bus turistici.

Nato a Marchetto, la frazione mossese dalla quale prende il nome, ora viene allestito nel centro storico di Mosso, nel comune biellese di Valdilana. È composto da duecento figure a grandezza naturale, collocate tra le vie e gli angoli più caratteristici del paese del Biellese orientale, che ripropongono i mestieri di un tempo e i momenti di vita della comunità mossese.

Il percorso di visita è di circa un’ora, è libero e aperto ogni giorno dalle ore 10:00 alle 22:00, suggestivamente illuminato nelle ore serali. Infine, sono previste animazioni nelle giornate festive. Alla vigilia di Natale è programmata la fiaccolata alle ore 20:30, in partenza dal Presepe Gigante per raggiungere la frazione Marchetto dove verrà acceso il grandioso Falò. Per maggiori informazioni sul presepe Gigante di Marchetto, clicca qui.

Ultimo - ma senz’altro non per importanza - è il Presepe Meccanico di Callabiana, da anni un punto di riferimento importante per gli amanti delle tradizioni natalizie; situato nell’oratorio di San Carlo, in frazione Nelva, è vivacizzato da un centinaio di piccole figure che si animano davanti al paesaggio biellese, in cui si riconoscono il Mucrone e il Santuario di Oropa. Il Presepe Meccanico resterà aperto fino al 15 gennaio; è possibile visitarlo tutti i giorni e sarà attivo dalle 14:30 alle 17:30 (nei giorni feriali) e dalle 10:00 alle 12:00 / dalle 14:00 alle 18:00 (nei giorni festivi e prefestivi).

A due settimane dall’apertura dei magici Presepi di Callabiana, grazie a tutte le novità di quest’anno (il villaggio dei presepi, i presepi di Frazione Trabbia e il villaggio di Babbo Natale) il riscontro è stato ottimo. Sono infatti arrivati visitatori da tutto il Piemonte e gli organizzatori si augurano che grazie all’iniziative Natalizie delle prossime settimane dell’associazione degli Amici Dei Presepi di Callabiana ne arrivino altrettanti.

Al presepe meccanico si aggiunge, dal 2018, l’iniziativa dei Presepi nel Bosco: circa 70 rappresentazioni natalizie vengono collocate nei sentieri tra le diverse frazioni e incastonate tra i rami del bosco. I Presepi nel Bosco sono visitabili tutti i giorni, dal 3 dicembre al 15 gennaio, senza alcun vincolo orario. Per informazioni sul presepe di Callabiana, clicca qui.

Con quasi 40mila presenze in soli 4 weekend, il Borgo di Babbo Natale organizzato dalla Pro Loco di Candelo - con la collaborazione e il patrocinio del Comune - si porta a casa un’edizione 2022 ricca di visitatori provenienti da tutto il Biellese e da diverse regioni d’Italia. Un evento ricreato nel magico Ricetto di Candelo - uno dei Borghi più belli d’Italia - che, anche gli ultimi giorni, ha visto la presenza di giovani e tantissime famiglie.

Per Cristian Bonifacio, il presidente della Pro Loco, il bilancio è più che positivo: “Non possiamo che essere comprensibilmente felici; arrivando da un Candelo in Fiore ancora condizionato dal post Covid, il Borgo di Babbo Natale conferma la validità delle nostre scelte ed è una risposta, forte e chiara, a tutte quelle considerazioni, spesso affrettate e poco puntuali, che vengono dette senza conoscere la macchina organizzativa di tali eventi. Sicuramente un mese impegnativo ma riempie il cuore vedere questo successo sia come comunità di Candelo sia come territorio biellese”.

Si porta a casa un grande risultato anche lo storico Mercatino degli Angeli di Sordevolo che, quest‘anno, ha festeggiato con orgoglio e soddisfazione i suoi 20 anni di storia. Rimasto aperto tutte le domeniche dal 13 novembre all’11 dicembre, per festeggiare questo importante traguardo, l’organizzazione ha deciso di ospitare il Mercatino nella stessa area che d’estate ha visto portare in scena la Passione di Sordevolo. Coronato da musica natalizia in diffusione, da più esibizioni dal vivo di carattere artistico-sportivo e musicale, l‘evento ha visto anche la presenza di Babbo Natale che ha accolto i bimbi con tante sorprese. Un po' di numeri: 15000 sono stati i visitatori di cui 1600 hanno un anche visto con molto interesse il Museo della Passione. Sono invece stati circa 80 gli espositori per ogni giornata e 120 i volontari impegnati, compresi molti giovani che rappresentano il futuro del Mercatino. A tutti va il ringraziamento da parte dell'Associazione.

Non sono mancate le icone del Mercatino: la Baita daj Plinat con le caldarroste cotte al momento, il Bar degli Angeli dove sono stati serviti vin brulè e cioccolata calda degli Angeli e le immancabili bancarelle distribuite su tutta l’area adiacente l’anfiteatro, fino alla zona antistante il Ristoro Pratovalle.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore